Articolo 1 – Generalità 
Il Coordinamento Giovani Fidas comprende i giovani iscritti alle Associazioni Federate Fidas con età al di sotto dei 28 anni.

Articolo 2 – Finalità 
Il Coordinamento ha lo scopo di trasmettere i valori della Fidas,in particolare la promozione della cultura della donazione volontaria, periodica, responsabile, anonima e gratuita del sangue,ad un numero sempre maggiore di giovani e di coordinare le attività dei giovani delle varie Associazioni, organizzando incontri formativi, manifestazioni e azioni di promozione a livello nazionale. Tutte le iniziative vengono realizzate con l’approvazione e la collaborazione della Fidas Nazionale.

Articolo 3 – Organi
Sono organi del Coordinamento Giovani Fidas:
-l’Assemblea dei Delegati;
-il Coordinatore Nazionale.

Articolo 4 – Assemblea dei Delegati
É costituita da un delegato, con diritto di voto, per ogni Federata e ha il compito di :
– proporre iniziative secondo le finalità indicate nell’art.2;
– eleggere il Coordinatore Nazionale;
– discutere ed approvare la relazione annuale del coordinatore.
L’Assemblea dei Delegati, ad esclusione di quella convocata per il rinnovo delle cariche, si riunisce su convocazione del Coordinatore Nazionale, di intesa con la Sede nazionale, almeno una volta l’anno ed è dallo stesso presieduta. Non è ammesso il voto per delega.
L’Assemblea deve essere convocata anche a seguito di richiesta motivata da parte di un terzo dei delegati delle Federate.
L’Assemblea può affidare incarichi particolari a gruppi di lavoro o a singoli giovani per specifiche iniziative.

Articolo 5 – Coordinatore Nazionale
É eletto dell’Assemblea dei Delegati tra i delegati stessi con maggioranza semplice e rappresenta il Coordinamento Giovani Fidas al Consiglio Direttivo Nazionale.
Ha il compito di :

  • relazionare all’Assemblea dei Delegati tutto ciò che si è discusso in seno al Consiglio   Direttivo Nazionale riguardante i giovani;
  • proporre idee ed iniziative secondo le finalità indicate all’art.2;
  • cooperare alla realizzazione delle iniziative proposte dall’Assemblee dei Delegati, dallo stesso Coordinatore Nazionale e di quelle che ritenga utili per il conseguimento delle finalità   di cui all’art.2;
  • predisporre la relazione annuale da presentare all’Assemblea dei Delegati;
  • nominare un Segretario con compiti organizzativi dell’attività del Coordinamento;
  • proporre i Referenti di Zona, con l’incarico di coadiuvarlo nelle sue attività, seguendo le divisioni delle macroaree della FIDAS Nazionale, che saranno votati ed approvati a   maggioranza dell’Assemblea dei Delegati;
  • richiedere annualmente ai coordinatori regionali un rendiconto dell’attività svolto nel corso dell’anno precedente.

La mancata approvazione della relazione del Coordinatore Nazionale da parte dell’Assemblea dei Delegati comporta la decadenza del Coordinatore stesso.
Il Coordinatore, i Referenti di Zona e il Segretario restano in carica per tre anni. Le cariche non sono cumulabili.
Non esistono limiti di rieleggibilità.

Articolo 6 – Rinnovo Cariche 
L’Assemblea dei Delegati per l’elezione del Coordinatore Nazionale Giovani è convocata e presieduta dal Presidente Nazionale Fidas.
Segretario dell’Assemblea è il Segretario del Coordinamento Nazionale Giovani uscente.
Tutti i delegati delle Federate possono candidarsi all’incarico di Coordinatore Nazionale Giovani.
Tra i delegati delle Federate non candidati all’incarico di Coordinatore Nazionale vengono nominati dall’Assemblea tre scrutatori che provvedono agli adempimenti relativi alle votazioni.
L’elezione del Coordinatore Nazionale avviene tramite votazione segreta. Ogni delegato può esprimere una sola preferenza. Risulta eletto il candidato che raccoglie il maggior numero di preferenze. In caso di parità di preferenza si procederà ad una votazione di ballottaggio.

Articolo 7 – Atti e Documenti
Dopo ogni riunione dell’Assemblea dei Delegati, viene redatto e conservato agli atti il documento finale scaturito dalle discussioni, sottoscritto dal Coordinatore Nazionale e dal Segretario, e trasmesso ai delegati Giovani delle Federate e al Consiglio Direttivo Nazionale.

Articolo 8 – Modifiche
Il presente regolamento potrà essere modificato esclusivamente dall’Assemblea dei Delegati con richiesta motivata di almeno 1/3 dei Delegati e con votazione a maggioranza dei 2/3.